Che la costa adriatica della Croazia sia fra le più belle del Mediterraneo è cosa nota a tutti i diportisti, sin dai tempi degli antichi navigatori del passato, dove perfino gli imperatori romani hanno costruito le loro dimore di villeggiatura per il piacere ed il riposo. In pochissimi altri luoghi al mondo esistono così tante isole con magnifiche baie, insenature, spiagge pittoresche e scogliere dorate dal sole.

Lungo la costa sorgono città-gioiello dove ogni pietra racconta la sua storia: ci narrano il ricordo delle vele degli Argonauti e delle galere romane, dei provveditori veneziani e degli abili commercianti di Dubrovnik sulle loro tipiche imbarcazioni. Non è un semplice modo di dire quando asseriamo che lungo la costa croata e nelle isole sorgono oltre cento cittadine dove il tempo sembra essersi fermato al Medioevo e al periodo rinascimentale.

Costa croata della Dalmazia.
Scorcio della costa croata vicino Macarsca in Dalmazia.

Come onde spumeggianti, biancheggiano sulla cima di verdi alture le cittadine di Hum, Plomin, Groznjan, e Motovun in Istria, Vrbnik sull’isola di Krk, Lubenice su quella di Cres. Ed il tempo sembra essersi fermato nei campanili di Rab, nelle chiese, nei palazzi e nelle strade di Hvar e di Dubrovnik, in quelle di Zadar, nelle balaustrate di Korcula, nella Cattedrale di Sibenik decorata con i ritratti dei suoi cittadini illustri che lì vissero nel Medioevo, nelle ville delle isole di Brioni e nei capitelli di Pula.

Potete ammirare le chiesette costruite in pietra millenaria, una sessantina in tutto il paese, sparse qua e là lungo la costa croata e sulle isole, dall’Istria fino a Dubrovnik. Accanto alle chiesette si innalzano cipressi e ulivi, cresce la lavanda, ci sono fitti vigneti, mentre la vita prospera all’ombra dei pini, si mangia del buon formaggio, si bevono degli ottimi vini, si mangia pesce fresco alla griglia trascorrendo piacevoli serate rallegrate da canti popolari.

villaggio sulla costa della croazia.
Località marina affacciata sulla costa della Croazia.

Non a torto la costa adriatica croata viene chiamata ornamento del Mediterraneo.

Cosa vedere lungo la costa istriana

  • Umago: si trova a pochi chilometri dalla Slovenia, discendendo la costa istriana della Croazia da Punta Salvore, estremità settentrionale, verso sud. Vicinissima anche all’Italia (dista meno di 50km da Trieste), è una località abbastanza nota agli appassionati di tennis perchè ospita il Croatia Open Umag, un torneo che fa parte del circuito ATP, anche se oggi è una famosa destinazione per le vacanze con le sue spiagge ed i suoi paesaggi. Il luogo più importante di Umago è il suo centro storico, ricco di edifici gotici e rinascimentali.
  • Parenzo: questa antica città romana, chiamata odiernamente Poreč in croato, è un’autentica meraviglia. Anche qui da non perdere il centro storico con la splendida Basilica Eufrasiana del IV secolo — patrimonio dell’umanità Unesco ed esempio di arte bizantina — e la zona del porto, dove non è difficile vedere ormeggiati gli yacht più lussuosi del mondo. Per fare qualcosa di romantico prenotate un tavolo in un ristorante sul lungomare, dove godere di una splendida vista sulla baia e sull’isola di San Nikola.
  • Parenzo in Croazia.
    La bellissima Parenzo sulla costa istriana della Croazia.
  • Rovigno: bellissima località marittima con un affascinante porto. Particolarmente degno di nota il suo centro storico, dove su tutti gli edifici sovrasta il campanile della chiesa di Santa Eufemia, su cui si può anche salire per ammirare uno splendido panorama. È una meta perfetta dove rilassarsi, passeggiare tra le sue stradine e il porto e lasciarsi incantare dalla sua atmosfera romantica.
  • Pola: tra le città istriane è la più grande e famosa, anche per il suo anfiteatro romano molto simile al Colosseo di Roma, conservato in ottime condizioni, ed altri resti archeologici come il Tempio di Augusto, la Porta di Ercole e l’arco trionfale dei Sergi. Nelle strade del centro storico non mancano ristoranti e negozi, mentre appena fuori la suo baia c’è il Parco Nazionale delle Isole Brioni.
Pola in Croazia.
Pola in Istria, con il suo anfiteatro romano tra il centro storico ed il porto.

Cosa vedere lungo la costa del Quarnaro

  • Fiume: località costiera molto settentrionale, ideale come punto di partenza da cui partire per escursioni nelle penisola istriana, verso le grandi isole rivierasche nel Golfo del Quarnaro (Cres, Krk, Rab) o per scendere la costa verso la Dalmazia. Il castello di Trsat è la principale attrazione turistica, in cima alla montagna da cui offre una splendida vista della città e della costa. In questa città turistica ricca di vita sono interessanti da visitare anche la chiesa di San Vito, la strada principale per gli acquisti ed il suo lungomare. Fiume — o Rijeka in croato — è nota soprattutto per il suo mare, con spiagge rocciose e suggestive.

Cosa vedere lungo la costa dalmata

  • Zara: non è un piccolo villaggio costiero ma una città relativamente grande, anch’essa con un centro storico da non perdere racchiuso tra le antiche e possenti mura. Attraversate le mura dove la città vecchia è completamente pedonale, puoi passeggiare per la sua piazza principale ed il mercato. Tappe imprescindibili delle visite a Zadar sono la Cattedrale di Santa Anastasia e la chiesa di San Donato, tra i tanti edifici religiosi di questa città, e poi il foro romano e tanti musei. Attrazioni abbastanza recenti ma già celebri nella zona del lungomare sono l’Organo del Mare, che produce i suoni con il movimento delle onde del mare, e il Saluto al Sole, un’opera sul pavimento con lastre termiche che di giorno raccolgono la luce del sole e di notte creano spettacolari effetti di luce.
  • Zara in Dalmazia sulla costa.
    Zara, una bella città della costa dalmata in Croazia.
  • Sibenik: un vero gioiello sulla costa dalmata, dove gran parte del fascino è nascosto nella zona storica, tra le strade labirintiche ed l’imponente cattedrale gotico-rinascimentale dedicata a San Giacomo e patrimonio culturale dell’umanità Unesco. Oltre al porto e alle spiagge che consentono tante attività nautiche e marinare, è un buon punto per andare all’esplorazione di alcuni parchi nazionali.
  • Trogir: bella cittadina ed isola medievale collegata alla terraferma tramite due ponti, con un grande patrimonio di arte romanica e rinascimentale. Taverne e caffè si trovano sia nel centro storico che sul suo esteso lungomare, in attesa dei diportisti che ogni estate affollano uno dei porti turistici più prestigiosi dell’Adriatico. Non perdere di vedere la piazza principale della città, la Cattedrale di San Lorenzo, la facciata gotica veneziana di Palazzo Cipiko, il Castello di Camerlengo e poi ancora chiese e palazzi dall’architettura seducente.
  • Trogir in Croazia sulla costa della Dalmazia.
    La magnifica Trogir: non ti sembra un luogo perfetto per una vacanza?
  • Spalato: è una delle città più grandi della Croazia ed il secondo porto del paese balcanico, punto di sosta per diverse crociere nel Mediterraneo. Assolutamente incredibile il Palazzo dell’imperatore Diocleziano, una piccola città in miniatura con templi ed un mausoleo, circondata dalle mura e con una parte sotterranea che si può visitare. Split è una città che mantiene un buon equilibrio tra la bellezza monumentale e la vivacità della quotidianità. Veli Varos, il quartiere dei pescatori, è ideale per chi vuole gustare la cucina tradizionale dalmata ed il suo lungomare è il posto giusto dove passeggiare.
    Leggi la guida su Spalato
  • Dubrovnik: la perla dell’Adriatico, la meta turistica della Dalmazia per eccellenza, un territorio separato dal resto del paese dal breve sbocco sul mare della Bosnia Erzegovina. Le sue antiche mura che racchiudono un immenso patrimonio storico e culturale, l’architettura e le spiagge assolate attirano migliaia di visitatori.
    Leggi la guida su Dubrovnik