Split

Split, o Spalato come è conosciuta in italiano, è la seconda città più grande della Croazia dopo la capitale Zagabria, una città portuale situata nella regione della Dalmazia ed una delle principali mete turistiche croate grazie alle grandi attrazioni di cui può far vanto, dalle bellissime spiagge ad un tesoro culturale ed architettonico di grande valore.

Split o Spalato in Croazia.

Questa città ha oltre 1700 anni di storia, la cui origine si deve all’imperatore romano Diocleziano, noto per la sua persecuzione contro i cristiani, che decise di costruire qui il suo palazzo per la residenze estiva: per la sua costruzione ci vollero dieci anni ed attorno ad esso è cresciuto un gran numero di edifici bizantini e veneziani di insuperabile bellezza, che danno vita ad un nucleo storico dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco nel 1979.

Una delle ragioni per cui questo centro storico è così speciale sta nel fatto che nel corso dei secoli i suoi abitanti sono riusciti ad adattare gli edifici per le attività quotidiane senza metterne a repentaglio l’eredità ed il significato originario, infatti è possibile trovare appartamenti, alberghi, ristoranti, bar e negozi di souvenir che conservano ancora la magia di diciassette secoli di storia.

Tra gli altri luoghi da visitare a Split c’è il Museo Archeologico, il più antico in Croazia, fondato nel 1820 e che ospita oltre 150mila pezzi di inestimabile valore storico e culturale. La Galleria Mestrovic, come suggerisce proprio il nome, contiene gran parte delle opere di Ivan Mestrovic, considerato uno dei più importanti scultori del XX secolo. La chiesa dedicata a San Domenico, vicina al Palazzo di Diocleziano, è stata costruita nel XVII secolo ed ampliata negli anni ’30 del secolo scorso.

Dopo una visita ai monumenti di Split, una passeggiata lungo le sue spiagge è un’idea perfetta: tre quelle più raccomandate, quella di Bacvice, la Kasjuni e la Bene. Una passeggiata sul lungomare nel pomeriggio offre calma e relax, permettendoci anche di visitare il Museo del lungomare che si trova all’interno della fortezza medievale del XVII secolo.

Anche nei dintorni della città ci sono diverse attrazioni, come i resti dell’antica città romana Solona, che ha una storia tragica che racconta dei suoi abitanti che si trasferirono a Split per proteggersi dai saccheggi degli Avari.